STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA (CON WORKSHOP)

Crediti: 
9
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA (L-ART/03)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiana

Obiettivi formativi

Il corso si propone:
- di presentare agli studenti le coordinate cronologiche fondamentali e le principali prospettive metodologiche utili per introdurli allo studio personale delle principali tendenze e dei principali autori dell’arte dal Neoclassicismo a oggi, attraverso il manuale e la bibliografia indicata, nonché l’esame dal vero delle opere della collezione dello CSAC
- di approfondire alcuni temi e momenti storico-artistici specifici della realtà artistica italiana del secondo Novecento in cui vengano messi in evidenza collaborazioni tra artisti e figure provenienti da altri contesti culturali, scientifici e produttivi, secondo un approccio interdisciplinare che favorisca il confronto di metodi e fonti, una contestualizzazione storico-culturale e gli strumenti per un’indagine critica e filologica
- di approfondire il tema specifico del documentario d’arte, sia attraverso un’inquadratura storica come strumento per l’indagine critica, sia attraverso un laboratorio pratico, al fine di acquisire conoscenze e competenze applicabili a contesti pratico-produttivi

In riferimento ai Descrittori di Dublino, il corso, quindi, si propone l’acquisizione di
. conoscenze teoriche e comprensione della storia dell’arte dal Neoclassicismo a oggi
. conoscenza e comprensione delle ragioni e implicazioni culturali, storiche, sociali, economiche dell’arte
. conoscenze teoriche e pratiche relative ai temi del workshop
. capacità di applicare le conoscenze acquisite nell’indagine su opere d’arte specifiche, a partire da una conoscenza dal vero delle stesse e in relazione al contesto espositivo in cui si trovano (musei, collezioni, esposizioni)
. capacità di applicare le conoscenze acquisite nel riconoscere, mettere in relazione e contestualizzare opere diverse all’interno di un discorso cronologico (sincronico e diacronico)
. capacità di raccogliere interpretare i dati (fonti, informazioni) secondo un approccio filologico e critico
. abilità comunicative nel presentare conoscenze, idee, problemi e soluzioni metodologicamente fondate e corrette
. capacità di apprendimento autonomo e propria autovalutazione delle stesse

Contenuti dell'insegnamento

Titolo del corso:
ARTE E “ALTRO” NELLA SECONDA META’ DEL NOVECENTO

I Parte (36 h)
UNITÀ DIDATTICA A: Introduzione allo studio della storia dell’arte contemporanea
Spunti problematici relativi alla disciplina, con particolare riferimento alla cronologia e alle tipologie dell’opera d’arte nell’età contemporanea (dal Neoclassicismo fino a oggi)
UNITÀ DIDATTICA B: Arte e ”altro” nella seconda metà del Novecento
Analisi di momenti ed esperienze italiane in cui gli artisti hanno collaborato con esponenti di altri ambiti culturali, scientifici o produttivi.

II Parte (36 h)
UNITÀ DIDATTICA C: Workshop: il documentario d’arte
C.1 : Spunti relativi al tema del documentario d’arte (12 h)
C.2.: Laboratorio con un documentarista (24 h)

Bibliografia

PROGRAMMA D’ESAME
1. – Argomenti trattati durante le lezioni nelle unità didattiche A, B, C.
Per agevolare lo studio, un’ampia selezione delle immagini proiettate a lezione sarà disponibile, dopo la fine delle lezioni.
2. – Ottima conoscenza dei principali autori e dei principali sviluppi dell’arte dal Neoclassicismo fino a oggi (compresa l’architettura).

Si consiglia lo studio di un manuale di Storia dell’arte per la scuola superiore a scelta tra:
- C. Bertelli, G. Briganti, A. Giuliano, Storia dell’arte italiana, vol. IV, Milano, Electa-Bruno Mondadori;

- P. De Vecchi, R. Cerchiari, Arte nel tempo, vol. III, Milano, Bompiani (edizione originale integrale);

- G. Bora, G. Fiaccadori, A. Negri, A. Nova, I luoghi dell'arte. Storia opere percorsi, voll. V-VI, Electa-Bruno Mondadori, Milano, 2003 (oppure voll. IV-V della nuova edizione Electa Scuola, 2010.)
3. – Ottima conoscenza, attraverso l’esame diretto, delle opere d’arte contemporanea e non solo, esposte presso lo CSAC, Abbazia di Valserena, Parma.

4. – bibliografia specifica dell’ UNITÀ DIDATTICA B che verrà comunicata all’inizio del corso
5. – bibliografia specifica dell’ UNITÀ DIDATTICA C che verrà comunicata all’inizio del corso

Bibliografia integrativa per i non frequentanti:
Si rammenta che la frequenza al corso è fortemente consigliata. Gli studenti non frequentanti, in sostituzione del punto 1 del programma sono tenuti a studiare 2 testi a scelta tra quelli indicati dal docente a seguito di un colloquio individuale con lo studente.

Metodi didattici

La didattica di avvale di strategie e metodi differenti:
- lezioni frontali (con metodologia critica differente: lettura d’opera, analisi filologico-documentaria, contestualizzazione storico-sociale-politica.)
- visite guidate
- esercitazioni
- incontri con esperti esterni di professionalità differenti
- workshop

Modalità verifica apprendimento

Esame orale. Un colloquio sugli argomenti del programma.
Tipologie di domande e indagini differenti valuteranno il grado di apprendimento raggiunto dagli studenti, secondo le indicazioni dei descrittori di Dublino.
Vengono quindi valutati:
- conoscenza e capacità di comprensione delle principali tendenze e dei principali autori dell’arte dal Neoclassicismo a oggi
- conoscenza e capacità di comprensione applicate: capacità di applicare le conoscenze acquisite e competenze adeguate per ideare e sostenere argomentazione relativi ai temi del corso e per risolvere problemi storico-artistici e pratici relativi all’ambito del corso di studi
- autonomia di giudizio nella raccolta e interpretazione di fonti, dati e informazioni relativi all’arte dal Neoclassicismo a oggi, attraverso l’applicazione di approcci metodologici adeguati
- abilità comunicative nel presentare, argomentare e sostenere in un colloquio orale informazioni, idee e soluzioni
- capacità di apprendere: valutazione critica del proprio percorso formativo al fine di migliorare conoscenze, capacità e competenze