ARTI E NEUROSCIENZE COGNITIVE

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
FISIOLOGIA (BIO/09)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

1.Conoscenza e capacità di comprensione. Gli studenti dovranno raggiungere una buona conoscenza delle più recenti teorie dell’esperienza estetica e dei sottostanti meccanismi neurali.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Gli studenti dovranno essere in grado di utilizzare le conoscenze teoriche acquisite.
3. Autonomia di giudizio. Gli studenti dovranno sviluppare capacità critica e di riflessione sui problemi metodologici e sulle relazioni tra le specifiche posizioni teoriche e i recenti risultati empirici.
4. Abilità comunicative. Gli studenti dovranno acquisire la capacità di discutere criticamente di esperienza estetica e dei suoi correlati neurobiologici.
5. Capacità di apprendimento. Gli studenti dovranno essere in grado di apprendere i più recenti approcci teorici e le principali tecniche di indagine relative al tema del corso.

Tutti gli studenti dovranno acquisire conoscenze aggiornate sui processi
cognitivi dell'esperienza estetica umana e sui metodi utilizzati per
studiarla.
Il corso fornirà strumenti concettuali e metodologici per:
-approfondire le caratteristiche anatomo-funzionali delle funzioni
cognitive dell'esperienza estetica attraverso modelli cognitivi, metodi
d'indagine neurofunzionale ed elettrofisiologici e strumenti psicometrici.
In particolare, il corso permetterà agli studenti di acquisire conoscenze
aggiornate e critiche:
- degli aspetti di base delle neuroscienze applicate alle immagini e al linguaggio;
- dei principali modelli di estetica sperimentale.
Gli studenti dovranno essere in grado di applicare le conoscenze acquisite a problemi concreti di ricerca sulle basi cerebrali dell'esperienza estetica. Inoltre, dovranno essere in grado di applicare i metodi appresi all'analisi dei vari aspetti cognitivi, neurobiologici e comportamentali caratterizzanti le risposte estetiche all'arte.

Prerequisiti

Conoscenze circa la sociologia dei processi culturali e comunicativi, la psicologia della comunicazione, le teorie del linguaggio e della mente, arte, cinema e letteratura contemporanee.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso tratterà un nuovo modello di percezione, la simulazione incarnata, applicandolo allo studio dell'esperienza estetica di arte, cinema e letteratura.

Programma esteso

Le neuroscienze cognitive: approcci, metodi e limiti. Organizzazione di base del sitema visivo. Azione-Percezione-Cognizione. Esperienza estetica: una forma mediata di intersoggettività. I principali modelli teorici dell'Intersoggettività (Teoria della Mente; Teoria della Teoria; Teoria della Simulazione; Empatia). Il sistema dei neuroni specchio. Meccanismi di rispecchiamento nell'ambito delle emozioni e delle sensazioni. Empatia ed estetica. La Neuroestetica nelle sue varie forme ed approcci. Il modello della Simulazione Incarnata e sue applicazioni in ambito estetico in relazione ad arti visive, cinema e letteratura.

Bibliografia

Diapositive disponibili online alla fine del corso.
Gallese e Guerra - Lo Schermo Empatico. Raffaello Cortina Editore, 2015, Capitolo 1.
Gallese V. (2011) Embodied Simulation Theory: Imagination and Narrative. (https://www.researchgate.net/publication/261621334_Embodied_Simulation_T...).
Wojciehowski H. and Gallese V. (2011) How Stories make us feel. Toward an Embodied narratology. (https://www.researchgate.net/publication/279467680_How_Stories_Make_Us_F...).
Cometa M. Letteratura e Arti Visive. (https://www.academia.edu/30951197/Letteratura_e_arti_visive).
Gallese V. e Guerra M. (2013) Forme di simulazione e sti(mo)li cinematografici. (https://www.researchgate.net/publication/326625593_Forme_di_simulazione_...).
Gallese V. e Guerra M. (2013) Film, corpo, cervello: prospettive naturalistiche per la teoria del film. (https://www.researchgate.net/publication/257365407_Film_corpo_cervello_p...).
Gallese V. (2013) Corpo non mente. Le neuroscienze cognitive e la genesi di soggettività ed intersoggettività. (https://www.researchgate.net/publication/257961539_Gallese_V_2013_Corpo_...).
Gallese V. e Guerra M. (2014) Corpo a corpo. Simulazione incarnata e naturalizzazione dell’esperienza filmica. (https://www.researchgate.net/publication/275844902_Corpo_a_corpo_Simulaz...'esperienza_filmica).
Gallese V. (2014) Arte, Corpo, Cervello. Per un'Estetica Sperimentale. (https://www.researchgate.net/publication/261994633_Gallese_V_2014_Arte_C...'Estetica_Sperimentale_Micromega_22014_49-67).
Cuccio V. e Gallese V. (2015) Tra neuroni ed esperienza.Simulazione incarnata, linguaggio e natura umana. (https://www.researchgate.net/publication/280836091_Tra_neuroni_ed_esperi...).
Gallese V. e Ardizzi M. (2017) Il senso del colore. Tra mondo, corpo e cervello. (https://www.researchgate.net/publication/315716643_Il_senso_del_colore_T...).
Gallese V. (2017) Visions of the Body: Embodied Simulation and Aesthetic Experience. (Visions of the Body: Embodied Simulation and Aesthetic Experience).
(https://www.academia.edu/33330368/Visions_of_the_Body_Embodied_Simulatio...).

Metodi didattici

Lezioni frontali da remoto in streaming con sussidi audio-visivi. Le lezioni saranno registrate e caricate su Elly.

Modalità verifica apprendimento

Esame orale in streaming, consistente in due domande. Il voto finale sarà computato attribuendo un punteggio massimo di 15 ad ogni risposta, per un massimo complessivo di 30/30.
La valutazione delle risposte avviene secondo i seguenti criteri:
1) Competenze contenutistiche ovvero quanto dettagliatamente il candidato affronta il tema;
2) Competenze espositive, ovvero quanto preciso è il linguaggio usato dal candidato per esporre i concetti;
3) Competenze argomentative, ovvero quanto risulta coerente e logica la concatenazione dei concetti esposti.