ESTETICA DELLE ARTI DEL NOVECENTO

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
ESTETICA (M-FIL/04)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

• Conoscenza e capacità di comprensione
Gli studenti svilupperanno conoscenze e capacità di comprensione nel campo dell'estetica attraverso l’utilizzo di diversi fonti (manualistica, libri ed articoli di carattere scientifico, conferenze, materiali multimediali, ecc.) riguardanti temi di base della disciplina così come elementi di ricerca avanzata in questo campo.
• Conoscenza e capacità di comprensione applicate
Gli studenti saranno in grado di applicare conoscenze e capacità di comprensione utili a un’iniziale preparazione a professioni riconducibili al campo della valorizzazione dei Beni Culturali, a quello della progettazione culturale, a quello dell'editoria. In particolare, verranno sviluppate competenze adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi nell'ambito della teoria delle diverse forme d'arte.
• Autonomia di giudizio
Gli studenti svilupperanno capacità di raccolta e interpretazione delle informazioni utili a determinare giudizi autonomi nell’ambito della filosofia e della poetica delle arti, includendo riflessioni su temi interdisciplinari.
• Abilità comunicative
Grazie al metodo didattico di tipo euristico-socratico, gli studenti sapranno comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti.
• Capacità di apprendere
Grazie ai seminari di approfondimento, gli studenti svilupperanno capacità di apprendimento necessarie per completare, con un alto grado di autonomia, ulteriori studi di estetica, ma più in generale come apprendenti nel secondo ciclo o in percorsi di formazione permanente e continua.

Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti.

Contenuti dell'insegnamento

Il tema del corso è il rapporto tra arte e corporeità nel Novecento.
Dopo una breve introduzione alla disciplina, le lezioni si concentreranno sui maggiori protagonisti dell'Estetica del Novecento (W. Benjamin, M. Merleau-Ponty, P. Valéry). L'ultima parte del corso sarà dedicata in particolare agli scritti di Paul Valéry centrati sull'importanza della dimensione corporea nelle diverse forme d'arte. La differenza tra movimento corporeo abitudinario e movimento corporeo innovativo permetterà inoltre di affrontare la questione della creatività in ambito artistico.

Bibliografia

M. Modica, Cos'è l'estetica?, Editori Riuniti, ultima edizione.
P. Valéry, Opere scelte, Milano, Mondadori, 2014 (Discorso sull'Estetica; Degas Danza Disegno; Filosofia della Danza; L'Anima e la Danza).
Verrà inoltre messa a disposizione su Elly una dispensa in formato elettronico contenente alcune pagine scelte da testi di di W. Benjamin e di M. Merleau-Ponty.
Gli studenti che avessero già sostenuto un esame di Estetica potranno sostituire il manuale di M. Modica con uno dei seguenti testi:
W. Benjamin, L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi.
M. Merleau-Ponty, L'occhio e lo spirito, SE.

Metodi didattici

Lezione frontale di tipo euristico-socratico, finalizzata alla riflessione e alla formazione dello spirito critico.
Se la situazione lo renderà necessario o consigliabile, le lezioni verranno tenute via streaming su Teams; le lezioni saranno registrate e rese disponibili agli studenti sulla piattaforma Elly per un periodo non superiore alle 2 settimane. Durante il corso verranno tenuti incontri, sempre via Teams, di chiarimento e approfondimento dei temi affrontati a lezione. Se la situazione lo permetterà, il corso si svolgerà in presenza.
Durante il corso verrà utilizzato un ppt. I lucidi proiettati hanno lo scopo di fornire definizioni di concetti e sintesi degli argomenti affrontati. Anche il ppt verrà caricato sulla piattaforma Elly, insieme alla dispensa in formato elettronico.

Modalità verifica apprendimento

L'esame è orale; verterà sugli argomenti trattati a lezione e sulla bibliografia d'esame. Se la situazione lo renderà necessario o consigliabile, gli esami si svolgeranno su Teams.

Criteri di valutazione.
Una valutazione di insufficienza è determinata dalla mancanza di una conoscenza dei contenuti minimi del corso; dall’incapacità di esprimersi in modo adeguato all’argomento; dalla carenza di preparazione autonoma; dall’incapacità di risolvere problemi legati al reperimento delle informazioni e alla decodifica di testi; nonché dall’incapacità di formulare giudizi in modo autonomo e di comunicare contenuti, analisi e giudizi in modo argomentato, competente e convincente sia a specialisti sia a non specialisti. Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello accettabile di performance da parte dello studente degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi medi (24-27/30) vengono assegnati allo studente che dimostri di possedere un livello più che sufficiente (24-25/30) o buono (26-27/30) degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi più alti vengono assegnati in base alla dimostrazione di un livello da ottimo a eccellente degli indicatori di valutazione sopraelencati.

Altre informazioni

La frequenza delle lezioni, in presenza o via streaming, è vivamente consigliata. li studenti che non fossero in grado di frequentare sono invitati a mettersi in contatto con la docente.

Non sono previste esercitazioni o attività laboratoriali al di fuori delle ore di lezione calendarizzate.