TEORIE E TECNICHE DELLA FOTOGRAFIA (CON WORKSHOP)

Docenti: 
Crediti: 
9
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA (L-ART/03)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

In riferimento ai Descrittori di Dublino, il corso, quindi, si propone che alla sua conclusione lo studente abbia acquisito:
Conoscenza e capacità di comprensione:
Alla fine del corso gli studenti avranno acquisito la conoscenza della materia e saranno in grado di contestualizzare, per sommi capi, i principali protagonisti della storia della fotografia nel quadro delle vicende storico culturali coeve. Sapranno, inoltre orientarsi nel dibattito teorico critico che nel Novecento si è sviluppato intorno a questo mezzo espressivo.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
Alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di dimostrare di aver acquisito conoscenza e capacità di comprensione, anche applicata, nel leggere il documento fotografico nelle sue specificità, tecniche e linguistiche.

Autonomia di giudizio:
Lo studente saprà utilizzare autonomamente il metodo di analisi applicato sui principali ed emblematici casi analizzati a lezione, avendo sviluppato la capacità di interpretare e rielaborare dati teorici utili a una corretta interpretazione dei documenti visivi.

Abilità comunicative:
Gli studenti acquisiranno le abilità comunicative nel riferire le conoscenze acquisite, cioè la capacità di strutturare un discorso con un linguaggio appropriato alla disciplina.

Capacità di apprendere:
Gli studenti acquisiranno gli strumenti per approfondire e ampliare in modo autonomo la disciplina, dal punto di vista storico e teorico.

Prerequisiti

no

Contenuti dell'insegnamento

Il corso affronta la storia della fotografia, le cui vicende vengono indagate attraverso la lettura delle opere dei principali fotografi attivi fra Otto e Novecento, dedicando particolare attenzione ai movimenti che hanno rappresentato un momento significativo per l'uso del mezzo. Inoltre, nel corso verrà indagata l'immagine fotografica dal punto di vista teorico critico, mettendone in luce i caratteri di originalità e particolarità rispetto agli altri documenti visivi.

Bibliografia

Oltre agli appunti, gli studenti potranno utilizzare i materiali online disponibili su elly.dusic.unipr.it.
Inoltre essi dovranno studiare:
C. Casero, Uno sguardo che riflette. La fotografia come strumento di analisi dell'immagine in Italia negli anni '60/'70, Milano, Meltemi 2020

Metodi didattici

Lezioni frontali che forniranno l’ inquadramento metodologico della disciplina, letture dei principali testi teorici e analisi delle immagini proposte.

Inoltre, il corso è offerto in modalità blended con il supporto di materiali online disponibili su elly.dusic.unipr.it che entrano a far parte del programma del corso per tutti gli studenti.

Modalità verifica apprendimento

La prova orale sarà incentrata sui temi trattati a lezione e nei percorsi sulla piattaforma di apprendimento a distanza e sulla bibliografia indicata. Le domande valuteranno il grado di apprendimento raggiunto dagli studenti, secondo le indicazioni dei descrittori di Dublino. Una valutazione di insufficienza sarà determinata dalla mancanza di conoscenza dei contenuti minimi del corso, dall’incapacità di esprimersi con linguaggio adeguato e dalla mancanza di capacità di studiare con autonomia. Altri elementi che influiranno negativamente saranno: problemi relativi al reperimento di informazioni e alla decodifica di testi visivi proposti, alla capacità di formulare giudizi in modo autonomo e di comunicare i contenuti in modo maturo e argomentato. Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello accettabile di performance da parte dello studente in merito agli indicatori di valutazione sopraelencati, ossia dimostrando di aver acquisito la capacità di leggere il documento fotografico nelle sue specificità, tecniche e linguistiche, di contestualizzarne le caratteristiche in seno alla storia della fotografia, facendo anche riferimento al dibattito teorico critico, attraverso una buona strutturazione del discorso, l’abilità nell’uso delle fonti bibliografiche e la capacità di rielaborazione personale e di giudizio. I punteggi medi (24-27/30) vengono assegnati allo studente che dimostri di possedere un livello più che sufficiente (24-25/30) o buono (26-27/30) rispetto agli indicatori di valutazione sopraelencati, mentre i punteggi più alti (dal 28/30 al 30/30 e lode) vengono assegnati in base alla dimostrazione di un livello da ottimo a eccellente, che si manifesta anche nella capacità di fare riferimenti interdisciplinari, nella proprietà di linguaggio e in una buona capacità di rielaborazione critica dei dati.